Home  
  
    Droghe
Cerca

Cocktail

Dizionario di cucina
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Droghe: Definizione

Sostanze di origine vegetale derivate da radici, cortecce, semi, fiori, rizomi o gemme, usate per condire e insaporire i cibi grazie ai principi aromatici, agli oli essenziali o alle sostanze resinose acri in essa presenti. Accanto alle d. usate in cucina, bisogna ricordare anche quelle utilizzate in farmacologia (noce moscata, garofano, pepe cubeke, zenzero, zafferano), che svolgono un'azione eupeptica stimolando la mucosa gastrica perché, una volta assorbite, entrano in circolo stimolando la secrezione. Le d. sono di derivazione orientale; conosciute in epoca ellenica e romana (grazie agli intensi traffici commerciali con l'Oriente), è soprattutto durante la dominazione islamica che invadono il mercato europeo grazie alle loro proprietà aromatiche e, a volte, afrodisiache (o presunte tali). Mercanti arabi, persiani ed ebrei le facevano giungere dall'Oriente sulla costa orientale dell'Africa, sul Golfo Persico e sul Mar Rosso e da lì le convogliavano a dorso di cammello sino ai fondaci del Mediterraneo orientale dove incontravano mercanti genovesi e veneziani che le trasportavano nella maggior parte dei paesi dell'Europa.

Per saperne di più:

Effettua un'altra ricerca nel Dizionario di cucina



Newsletter

Test consigliato

Vene varicose: sei a rischio?

Test bellezza

Quiz - Vene varicose

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale