Home  
  
    Whisky
Cerca

Cocktail

Dizionario di cucina
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Whisky: Definizione

Si tratta del più complesso dei distillati, ottenuto utilizzando come materia prima esclusivamente cereali: orzo, segale, granoturco, frumento, avena.
Le numerose varietà di questo distillato poste in commercio derivano da molti fattori: la qualità di una stessa materia prima può variare da Paese a Paese, si possono usare uno o più cereali e trattarli in modo diverso, le tecniche di preparazione e di trasformazione degli amidi in zuccheri sono spesso differenti, quelle di fermentazione sono diversissime le une dalle altre, così come i processi di distillazione e, per finire, cosa non meno importante, i metodi e i tempi di invecchiamento rendono questo, che è il principe dei distillati, sempre diverso a seconda del produttore. Con il termine whisky si indica il distillato prodotto in Scozia, Canada e Giappone, mentre il termine whiskey è utilizzato da tutti gli altri produttori mondiali.
Di seguito un elenco dei principali tipi di whisky e whiskey.
BOURBON WHISKEY Originariamente prodotto nella contea di Bourbon (Kentucky, Usa), ora è prodotto anche in altri Stati della Confederazione.
Deve contenere il 51% di distillato di mais. Viene fatto maturare in botti, soprattutto in rovere americano, carbonizzate internamente.
CANADIAN WHISKY Il whisky canadese è, per la maggior parte, una miscela di distillati di segale, con altri distillati di cereali e alcol neutro.
CORN WHISKEY Prodotto negli Stati Uniti, è ottenuto con una percentuale di mais pari almeno all'80%. La restante parte è composta da segale germinata, avena, orzo e malto d'orzo.
L'abbigliamento del gentiluomo raffigurato in questa locandina del 1930 non lascia dubbi: si tratta della pubblicità di uno scotch whisky.
IRISH WHISKEY Acquavite di cereali prodotta in Irlanda utilizzando prevalentemente orzo maltato.
Viene distillato tre volte in alambicchi discontinui e messo a maturare per un minimo di 3 anni in botti di vari legni, nuove o usate in precedenza per altri prodotti.
Prodotto negli Stati Uniti, deve contenere almeno il 51% di segale maltata ed essere conservato in barili nuovi di rovere, carbonizzati internamente.
Può anche essere una miscela di whisky tutti dello stesso tipo.
SCOTCH WHISKY È il whisky più complesso e deve essere prodotto in Scozia. Diverse sono le terminologie in etichetta.
BLENDED È una miscela di whisky di malto e di cereali in proporzioni variabili, ma generalmente composta da circa il 40% di vari whisky di malto e per il 60% da grain whisky.
SINGLE MALT Indica che il whisky è stato prodotto in una singola distilleria ed è esente da miscelazioni con whisky prodotti in altre località. Il termine malt garantisce che la materia prima è solo malto ottenuto da orzo lasciato germinare in acqua, fatto fermentare con lieviti e distillato in alambicco.
VATTED MALT Whisky ottenuto mescolando in tino il vat, cioè più whisky di malto provenienti da varie distillerie. Viene anche etichettato con il termine di malt whisky o scotch malt whisky.
GRAIN WHISKY Whisky prodotto da cereali diversi non maltati.


Vedi Cocktail a base di whisky.

Caricamento ...

Per saperne di più:

Effettua un'altra ricerca nel Dizionario di cucina



Newsletter

Test consigliato

Sei pronto a iniziare uno sport?

Test benessere

Sei pronto a iniziare uno sport?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale