Home  
  
  
    Terrina di coniglio
Cerca

Cocktail

Coniglio
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Terrina di coniglio

Tempo:     Costo:    
Difficoltà:     Calorie:    

Ingredienti
per la ricetta di Terrina di coniglio:



400 g di polpa di coniglio disossata (cosce e schiena)

100 g di burro

100 g di pancetta di maiale tagliata a dadini, più 4 fette intere

100 g di ottimo prosciutto crudo tagliato a dadini

1/2 l di vino bianco secco

un bicchiere di Marsala secco

una cipolla affettata

un porro

2 foglie di alloro tritato

un mazzetto di prezzemolo tritato

un pizzico di timo

un pizzico di dragoncello

sale

pepe nero appena macinato

Preparazione
della ricetta di Terrina di coniglio:



Lavate, asciugate la polpa di coniglio e preparatela per la cottura, quindi tagliatela a grossi dadi. Fate sciogliere 70 g di burro nella terrina, unite la pancetta, il prosciutto a dadini, la cipolla e la carne e lasciate rosolare il tutto a fuoco vivo per 15 minuti; bagnate con un bicchiere di vino bianco secco e fate evaporare completamente. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare un poco, prima di togliere la carne e passarla al tritatutto insieme al porro. Unite il sale, il pepe, il prezzemolo, l’alloro, il dragoncello e il timo. Mescolate molto bene e a lungo con una spatola di legno e rimettete tutto in un’apposita terrina di coccio a bordi piuttosto alti, alternando agli strati di carne delle fettine di pancetta e terminando con queste. Aggiungete il rimanente vino bianco, il Marsala e lasciate marinare per una notte in luogo fresco ma non freddo. A marinatura completa mettete la terrina a bagnomaria in una teglia, incoperchiatela e passatela in forno dove dovrà cuocere a fuoco molto moderato (160 °C) per circa un’ora e 20 minuti. Fate sciogliere il burro rimasto e versatene ogni 15 minuti qualche goccia sulla superficie dell’impasto.

Vi è una seconda formula: tritare solo metà delle carni, impastarle con i pezzi rimasti interi, e procedere come già detto. Cuocendo, gran parte del grasso affiora in superficie e, quando l’impasto è freddo, si solidifica. Questo grasso va eliminato al momento di servire le porzioni nei piatti.

Per saperne di più:







Newsletter

Test consigliato

Sai cosa fare quando tuo figlio non vuole mangiare?

Test alimentazione

Quiz - Cosa fare quando il bimbo non mangia?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale